sea_detail_832113_kba_idp_02_showroom

Formazione per i bambini in fuga

Una prospettiva grazie alle lezioni scolastiche

Fuggono dalla violenza, dai conflitti e dagli eserciti: sono persone sole, famiglie con bambini e giovani. La situazione politica in Myanmar/Birmania continua a essere instabile e la popolazione è costretta ad abbandonare i propri villaggi. Per fare i modo che i bambini nei campi profughi non perdano il contatto con la scuola, offriamo loro la possibilità di continuare a frequentare le lezioni.

  • Sfida

    Migliaia di famiglie in fuga

  • Iniziativa

    Lezioni scolastiche e ripetizioni per i bambini di 12 campi profughi

  • Obiettivo

    I bambini ricevono una formazione e, in questo modo, una prospettiva

Bambini aiutati

1908

Durata del progetto: dal 2013 al 2020

Categorie

Campo rifugiati, Istruzione scolastica, Materiale scolastico, Asia sud-orientale

Successi ottenuti finora

Dal 2013 siamo riusciti ad aumentare costantemente il numero di bambini aiutati e il numero di campi profughi in cui siamo attivi.

sea_detail_832113_kba_idp_03_parallax

Un premio Nobel per la speranza

Il Myanmar/Birmania può finalmente voltare le spalle a un passato di tumulti. Dopo decenni di dittatura militare, nel 2011 è iniziato un processo di democratizzazione. Nel 2015 si sono finalmente tenute le prime elezioni parlamentari libere dopo 25 anni. Il successo della Lega Nazionale per la Democrazia, il partito di opposizione guidato dalla vincitrice del premio Nobel per la pace Aung San Suu Kyi, ha fatto crescere nel paese dell’Asia sudorientale la speranza che la situazione politica possa stabilizzarsi.

Una fuga che ha coinvolto oltre 100’000 persone

Tuttavia, non è ancora chiaro per quanto ancora la popolazione dovrà sopportare disordini, tensioni politiche e violenze a livello locale. Soprattutto nelle province di Kachin e Shan i conflitti tra le truppe governative e i gruppi armati ribelli continuano a essere frequenti. Dal 2011 la paura delle bombe, dell’esercito e degli stupri ha spinto oltre 100’000 persone a fuggire. Molti di loro hanno trovato un rifugio temporaneo nel campo profughi a nord del paese.

Per permettere ai bambini di continuare a studiare anche lontano da casa, lavoriamo per fare in modo che possano frequentare le scuole locali. Attraverso lezioni integrative durante la sera la Fondazione Villaggio Pestalozzi per bambini si impegna per far sì che i bambini non perdano il contatto con la scuola e ricevano una prospettiva per il futuro. Inoltre, le scuole sono state dotate di più materiale scolastico, sedie e banchi.

testimonial_soe_kyi_kyi_01
«La quotidianità scolastica scandita da regole ben precise permette ai bambini di dimenticare in parte la terribile esperienza della fuga.»

Kyi Kyi Soe
Rappresentante del Myanmar/Birmania

Sostenete i bambini dell’Asia sud-orientale

Nel 2016 abbiamo sostenuto insieme 31 827 bambini.

Fare clic qui per proseguire nella procedura di donazione.

Per riavviare la procedura, ricaricare la pagina.

News

Donare

Sì, desidero che la mia donazione venga devoluta ai progetti più urgenti.

Sì, desidero che la mia donazione venga devoluta al Villaggio per bambini.

Sì, desidero che la mia donazione venga devoluta al progetto Africa orientale.

Sì, desidero che la mia donazione venga devoluta al progetto America centrale.

Sì, desidero che la mia donazione venga devoluta al progetto Asia sud-orientale.

Sì, desidero che la mia donazione venga devoluta al progetto Europa sud-orientale.

Sì, desidero diventare membro del circolo degli amici.

Grazie infinite per la sua donazione

Dì ai tuoi amici della Fondazione Villaggio Pestalozzi per bambini.

Condividi