Gli incontri personali superano i confini

Sono giovani, parlano lingue diverse, vengono da vari Paesi e da varie culture. Una situazione di partenza ideale per superare i pregiudizi. Impressioni del Summer Camp in cui, nel giro di poco, gli adolescenti partecipanti sono diventati da estranei ad amici.

rs19015_20210719_summercamp-13-scr
Nonostante i loro diversi background culturali, gli adolescenti provenienti da Svizzera, Italia, Polonia e Croazia diventano nel giro di poco una comunità indissolubile.
rs18968_20210714_summercamp-2-scr
Lasciarsi cadere e farsi prendere: gli esercizi di fiducia sono una componente essenziale del workshop relativo all’identità.

Ecco i temi del Summer Camp

Nel Summer Camp, adolescenti con diversi background imparano ad abbattere i pregiudizi, a risolvere pacificamente i conflitti, ad assumersi la responsabilità civile e ad impegnarsi nella società. Il titolo del progetto è stato scelto in linea con questi aspetti «Rebels for Peace – challenge the status quo and create the world you want to live in». Nel complesso, 64 adolescenti provenienti da quattro nazioni (Croazia, Polonia, Italia, Svizzera) hanno trascorso due settimane indimenticabili in Svizzera. Nei tempi precedenti il coronavirus, erano circa 160 gli adolescenti di nove nazioni che partecipavano all’Interna­tional Summer Camp.

rs18924_summer_camp_2021-28-scr
Durante lo speed dating, i partecipanti parlano ogni volta con qualcuno di diverso: questo promuove la conoscenza 
e la comprensione reciproche.
rs18994_20210714_summercamp-28-scr

Lukas, 15, Polonia

«I primi giorni sono stati strani per me. Non conoscevo nessuno e stavo perlopiù con i miei due amici. Non so perché, ma non riuscivo ad essere me stesso. Questo è cambiato dopo i workshop. Adesso mi sento radicato. Ho iniziato a partecipare di più e a parlare di più con gli altri.»

rs18911_summer_camp_2021-15-scr

Nera, 16, Croazia

«Il Summer Camp ha superato le mie aspettative. Qui ho imparato che è ok iniziare a parlare con gli estranei. Prima ero timorosa e avevo bisogno di tempo per aprirmi davanti agli altri. Adesso so che si può parlare e diventare lo stesso amici anche quando non si ha molto in comune. Questa consapevolezza è davvero incredibile. A casa cercherò sicuramente di essere una persona più aperta.»

rs18995_20210714_summercamp-29-scr

Adrianna, 15, Croazia

«Sono arrivata al Summer Camp per imparare l’inglese, divertirmi e conoscere persone meravigliose, cose che effettivamente ho fatto. All’inizio ero molto nervosa perché non parlo bene inglese. Questo però si è risolto perché qui sono tutti così aperti. Ormai non ho più paura di parlare. La cosa che più mi piacerebbe portare a casa con me sono tutti i legami e tutte le persone che ho avuto la possibilità di conoscere qui.»