L’EYFT dà i suoi frutti

25.07.2019 - 09:45 | Simon Roth

A circa quattro mesi dall’European Youth Forum Trogen, appare evidente l’influsso che la settimana al Villaggio per bambini ha esercitato sui 140 adolescenti. Ciascuno dei nove gruppi nazionali ha messo in pratica a casa delle iniziative e ci ha informati in merito. In queste due pagine ve ne mostriamo alcune.

jugendliche_raeumen_auf-eyft-stiftung_kinderdorf_pestalozzi

Il nostro mondo ideale

Abbiamo tenuto un’ora di lezione nel nostro liceo. Dopo una breve esercitazione nella quale gli scolari hanno dovuto spingersi oltre la loro zona di comfort, li abbiamo suddivisi in gruppi. Dovevano lavorare insieme a persone con le quali non hanno mai avuto contatti o soltanto in casi rarissimi. Avevano il compito di creare un collage con riviste, penne e giornali, per rappresentare il loro mondo ideale. Alla fine hanno osservato i diversi poster e discusso sulle visioni e i sogni degli altri gruppi. Nel workshop abbiamo imparato molte cose sulla formazione e dinamica dei gruppi, sui valori e desideri di ciascuno. Delegazione svizzera

I confini sono soltanto nella tua testa

Dopo l’European Youth Forum Trogen abbiamo organizzato un workshop con gli adolescenti del nostro liceo. Volevamo condividere con loro le esperienze vissute al Villaggio per bambini facendo insieme un’esercitazione incentrata sulla risoluzione di conflitti. Com’è possibile risolvere in modo pacifico i conflitti talvolta inevitabili che si manifestano ogni giorno? Ognuno di noi è unico nel suo genere e ha esigenze diverse. Questa esercitazione ha dimostrato che, nonostante abbiamo opinioni diverse, possiamo aprirci gli uni agli altri. Tutti hanno partecipato attivamente alla nostra lezione, e questo ci ha fatto molto piacere. Delegazione russa

Iniziativa di riordino interculturale

La natura della Svizzera ci ha molto colpiti. Vedere quanto sono puliti lì i laghi ci ha spinti a liberare dalle immondizie il lago nella nostra città natale, Bujanovac. Il nostro gruppo ha messo in piedi un progetto con le scuole circostanti. Innanzitutto abbiamo illustrato l’argomento con una presentazione, per convincere le persone a collaborare. Ai lavori di riordino hanno contribuito una trentina di persone, anche insegnanti. Ci hanno messo a disposizione sacchi per le immondizie e altri ausili. Abbiamo raccolto in tutto 20 sacchi di rifiuti pieni di bottiglie, lattine e sacchetti di plastica. Abbiamo lasciato in vari luoghi dei messaggi con i quali preghiamo il prossimo di non lasciare rifiuti dietro di sé. La prossima iniziativa di riordino è già fissata: vogliamo liberare il parco dai rifiuti. Delegazione serba

jugendliche_formen_eyft-eyft-stiftung_kinderdorf_pestalozzi

Rendere più ecológica la vita quotidiana

Durante il nostro soggiorno a Trogen ci ha colpiti soprattutto la raccolta differenziata dei rifiuti. Nei nostri alloggi c’erano punti di smaltimento per tutti i tipi di immondizia. Abbiamo così deciso di compostare a casa i rifiuti organici da giardino. Vogliamo usare l’humus risultante per coltivare fragole. Abbiamo molti consigli su come rendere più ecologica la vita quotidiana e li mostriamo ai nostri compagni di scuola quando le classi si incontrano. L’EYFT ci ha offerto nuovi spunti di riflessione, cambiando il nostro orientamento di fondo su molti temi. Delegazione ucraina

Più concentrazione grazie a esercizi di yoga

Ci siamo prefissi di inserire nelle lezioni di ginnastica degli esercizi di concentrazione. Si tratta di esercizi di yoga. L’idea è stata presentata al consiglio degli alunni e ai rappresentanti di classe. Inoltre abbiamo raccontato loro ciò che abbiamo vissuto e imparato all’EYFT. Con queste iniziative vogliamo sviluppare nella nostra scuola la consapevolezza che è importante dedicare tempo a se stessi. Gli esercizi di yoga aiutano gli scolari a concentrarsi e ad affrontare la vita con più determinazione. Delegazione croata

jugendliche_sammeln_abfall-eyft-stiftung_kinderdorf_pestalozzi

L’ambiente riguarda tutti noi

La nostra scuola è situata in un luogo tranquillo presso delle aree verdi. Molti vengono qui per fare passeggiate o portare a spasso il cane. Purtroppo, le stesse persone che sfruttano quest’area come luogo ricreativo lasciano rifiuti e non si prendono cura del posto. Per questo abbiamo fondato il gruppo «Mantenete pulito il mondo». Abbiamo raccolto nel parco rifiuti, recipienti vuoti, giornali, lattine. Inoltre, abbiamo scritto ai nostri amici delle lettere per segnalare loro il peggioramento delle condizioni ambientali. Con queste iniziative vogliamo rafforzare la consapevolezza dell’ambiente e spronare gli altri a impegnarsi per proteggerlo. Delegazione polacca

Altri articoli di Simon Roth

Donare

Sì, desidero che la mia donazione venga devoluta ai progetti più urgenti.

Sì, desidero che la mia donazione venga devoluta al Villaggio per bambini.

Sì, desidero che la mia donazione venga devoluta al progetto Africa orientale.

Sì, desidero che la mia donazione venga devoluta al progetto America centrale.

Sì, desidero che la mia donazione venga devoluta al progetto Asia sud-orientale.

Sì, desidero che la mia donazione venga devoluta al progetto Europa sud-orientale.

Sì, desidero diventare membro del circolo degli amici.

Grazie infinite per la sua donazione

Dì ai tuoi amici della Fondazione Villaggio Pestalozzi per bambini.

Condividi