I nuovi membri del Consiglio di Fondazione rispondono

22.01.2019 - 16:21 | Veronica Gmünder

La Fondazione Villaggio Pestalozzi per bambini ha dall’inizio di quest’anno quattro nuovi membri del Consiglio di Fondazione. Questo cambio tra i componenti dell’organo direttivo strategico offre l’opportunità di parlare con loro del futuro della Fondazione.

Susann Mösle-Hüppi

rs12339_stiftungsrat_kinderdorf-pestalozzi
Susann Mösle-Hüppi è stata a lungo presidentessa della Frauenzentrale a San Gallo prima di diventare direttrice dell’associazione Fokus Arbeit und Umfeld. È inoltre presidentessa della Fondazione non profit KIRAN con sede a San Gallo.

Susann Mösle-Hüppi, quali interessi specifici appoggerà nel Consiglio di Fondazione?

Mi stanno particolarmente a cuore lo scambio interculturale tra bambini e adolescenti e la formazione e specializzazione di giovani in altri paesi, soprattutto in quelli dove le opportunità di formazione per i bambini e gli adolescenti dipendono ancora dai mezzi finanziari o dalla posizione sociale.

Perché è importante per Lei il lavoro della Fondazione Villaggio Pestalozzi per bambini?

I bambini e gli adolescenti sono il nostro futuro. Se con il nostro lavoro riusciamo a stimolare nei bambini l’interesse e la comprensione per ciò che è loro estraneo, penso che ciò rappresenti un’opportunità per questo nostro mondo. Sono convinta che attraverso le esperienze positive derivate dallo scambio con altre culture si possano superare anche i pregiudizi delle generazioni precedenti.

Quali sono secondo Lei i punti di forza della Fondazione?

L’esperienza pluridecennale della Fondazione nella cooperazione allo sviluppo e nella formazione di bambini svantaggiati. La sua disponibilità a tener conto di sempre nuove esigenze e a sviluppare continuamente l’offerta. 

Quali sono per Lei le sfide da affrontare come componente del Consiglio della Fondazione del Villaggio Pestalozzi per bambini?

Vorrei essere uno sparring partner per la direzione e i collaboratori e sostenere il Villaggio per bambini con il lavoro strategico e le decisioni, in modo tale che la Fondazione possa svolgere nel miglior modo possibile la sua attività secondo gli scopi che persegue.

Corinne Ruckstuhl

startseite-titelbild-ruckstuhl
Corinne Ruckstuhl è analista finanziaria e dirige insieme alla sua socia d’affari l’ufficio fiduciario RBcounting a San Gallo. Riveste la carica di CFO presso l’azienda Integra Immobilien ed è membro del consiglio di amministrazione presso altre aziende della Integra Holding AG.

Corinne Ruckstuhl, su quali temi si concentrerà particolarmente nel Consiglio della Fondazione?

Desidero portare avanti lo sviluppo strategico della Fondazione, contribuendo con le mie esperienze internazionali e interculturali. Vorrei inoltre sostenere la Fondazione nella gestione finanziaria, con l’obiettivo di impiegare i mezzi in modo efficiente per gli scopi della Fondazione.

Perché è importante per Lei il lavoro della Fondazione Villaggio Pestalozzi per bambini?

Sono convinta che la formazione di bambini e adolescenti determini la società futura del mondo. La Fondazione Villaggio Pestalozzi per bambini offre un contributo fondamentale per permettere anche alle persone svantaggiate l’accesso alla formazione e per migliorarne la qualità. Con ciò la Fondazione svolge un importante lavoro di base per l’ulteriore sviluppo della società.

Quali sono secondo Lei i punti di forza della Fondazione?

Data la sua storia, la Fondazione gode di grande notorietà. Chiunque ha già sentito parlare del Villaggio per bambini, che è molto radicato nella Svizzera orientale. Nel contempo, la Fondazione si è enormemente sviluppata,  romuovendo con forza il tema del diritto alla formazione per i bambini attraverso i suoi progetti all’estero.

Quali sono per Lei le sfide da affrontare come componente del Consiglio della Fondazione del Villaggio Pestalozzi per bambini?

Il consiglio della Fondazione ha il privilegio e deve affrontare la sfida dello sviluppo strategico sostenibile del Villaggio per bambini. La sua importante storia non facilita certo una trasformazione futura, anzi. Una delle maggiori sfide strategiche è a mio avviso anche il problema di come sfruttare al meglio e sviluppare in futuro il Villaggio.

Rolf Gollob

rs11946_stiftungsrat_kinderdorf-pestalozzi-lpr
Rolf Gollob est professeur au Département de coopération internationale à l’éducation de la Haute école pédagogique de Zurich. Depuis 1996, il effectue des missions pour le Conseil de l’Europe en qualité d’expert des droits humains et de l’éducation à la démocratie en Europe du Sud-Est.

Rolf Gollob, quali interessi specifici appoggerà nel Consiglio di Fondazione?

Considerando il mio background, i miei temi sono chiaramente definiti. L’attività in materia di formazione deve presentare una correlazione tra programmi e materiali didattici, formazione e specializzazione degli insegnanti e motivazione e sostegno degli scolari. Mi concentrerò innanzitutto sull’efficacia dell’approccio formativo formale, senza dimenticare che va considerato e sovrapposto anche il settore formativo non formale.

Perché è importante per Lei il lavoro della Fondazione Villaggio Pestalozzi per bambini?

Sono convinto che la formazione può fare la differenza. Non sottovaluto l’importanza degli svantaggi strutturali; tuttavia credo per esperienza che le iniziative di formazione, su piccola e grande scala, possano avere effetti positivi sullo sviluppo di intere regioni, non meno che di singole famiglie e persone. Per questo voglio contribuire con i miei pensieri ai processi decisionali del Consiglio della Fondazione e della Direzione.

Quali sono secondo Lei i punti di forza della Fondazione?

La combinazione tra lavoro nei paesi partner e opportunità d’incontro in Svizzera sembra essere un tratto distintivo della Fondazione. Va inoltre sottolineato che la Fondazione, con la sua origine carismatica, ha alle spalle una storia che può far riferimento alla forte tradizione umanitaria della Svizzera. Conoscere il significato e l’efficacia dell’impegno di singoli capaci di coinvolgere altri, aiutando a diffondere un’idea, mi pare un grosso punto di forza.

Quali sono per Lei le sfide da affrontare come componente del Consiglio della Fondazione del Villaggio Pestalozzi per bambini?

La qualità si combina con la quantità. Gli approcci, le idee e i programmi devono essere testati e convalidati sotto forma di piccoli progetti ben controllati e socialmente elaborati. Come sarà possibile informare ed addestrare ministeri, scuole, amministrazioni nei paesi partner in Svizzera, in modo che i relativi risultati e conoscenze conseguano effettivamente un ampio impatto positivo? Sarà possibile che la Fondazione con i suoi approcci strategici e operativi diventi un laboratorio dove si sviluppa, si sperimenta e si mette in pratica, ma anche dove ci si assume il compito di trasferire le esperienze nei sistemi?mme l’une de ses missions?

Ulrich Widmer

rs12301_stiftungsrat_kinderdorf-pestalozzi-lpr
Ulrich Widmer è direttore operativo presso l’impresa di costruzione e materiali edili Kibag AG. Nato a Trogen, dopo aver concluso l’apprendistato di disegnatore edile si è laureato in ingegneria civile.

Ulrich Widmer, per quali obiettivi si impegnerà nel Consiglio di Fondazione?

Desidero poter rafforzare e ampliare i ponti tra le finalità della Fondazione, il Villaggio Pestalozzi per bambini e il Comune di Trogen.

Perché è importante per Lei il lavoro della Fondazione Villaggio Pestalozzi per bambini?

Essendo nato a Trogen, sono cresciuto con il Villaggio Pestalozzi per bambini e negli anni Settanta, nella mia gioventù, per anni ho frequentato regolarmente il Villaggio per bambini, che mi sta particolarmente a cuore.

Quali sono secondo Lei i punti di forza della Fondazione?

La Fondazione è un’opera di riconciliazione nata subito dopo la seconda guerra mondiale e radicata ben oltre i suoi confini. Questa caratteristica secondo me la rende unica.

Quali sono per Lei le sfide da affrontare come componente del Consiglio della Fondazione del Villaggio Pestalozzi per bambini?

Ritengo importante continuare a preservare tale punto di forza, estendendo in modo adeguato le finalità della Fondazione.

Gli altri membri del Consiglio di Fondazione

Gli altri membri del Consiglio di Fondazione sono Rosmarie Quadranti (Presidente), il Dr. Ivo Bischofberger (Vicepresidente), Beatrice Heinzen Humbert e il Prof. Dr. Sven Reinecke.

Altri articoli di Veronica Gmünder

Donare

Sì, desidero che la mia donazione venga devoluta ai progetti più urgenti.

Sì, desidero che la mia donazione venga devoluta al Villaggio per bambini.

Sì, desidero che la mia donazione venga devoluta al progetto Africa orientale.

Sì, desidero che la mia donazione venga devoluta al progetto America centrale.

Sì, desidero che la mia donazione venga devoluta al progetto Asia sud-orientale.

Sì, desidero che la mia donazione venga devoluta al progetto Europa sud-orientale.

Sì, desidero diventare membro del circolo degli amici.

Grazie infinite per la sua donazione

Dì ai tuoi amici della Fondazione Villaggio Pestalozzi per bambini.

Condividi